Questo sito utilizza cookie di terze parti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

Europa in Movimento

| Verso un'Europa federale e solidale

Di Martin Falbisoner - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=63228874

Sauvons Venise - appel pour Venise, patrimoine...

L'écrivain vénitien Roberto Ferrucci estime, dans une tribune publiée sur “Le Monde”, que "Venise coule parce que ses habitants n'ont pas su empècher la forte...

Read more

Da una foto di Di Martin Falbisoner - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=63228874

Salviamo Venezia - Appello per Venezia,...

Lo scrittore veneziano Roberto Ferrucci in un articolo su Le Monde conclude un reportage sui disastri dell’acqua alta a Venezia con le seguenti parole:  “Venezia la...

Read more

Campagna di informazione sull'Europa  - infografica su Salvini

La svolta euro ambientalista del governo giallo...

Le cancellerie di tutta Europa, tranne quella ungherese, stanno salutando con sollievo il nuovo governo giallo rosso guidato da Giuseppi Conte (così chiamato da Trump dal suo profilo twitter)...

Read more

Fridays for future a Genova - foto di Alessio Verardo

Un governo per gestire le emergenze climatica e...

Il giorno in cui gli eurodeputati del M5S hanno votato e scelto come presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno fatto una scelta di campo e compiuto una rottura nei confronti...

Read more

Collage di foto con Kirill Petrenko, Eike Schmidt, Enrico Letta, Dominique Meyer, Alexander Pereira, Gabriele Finaldi, Sandro Gozi e Fabiola Gianotti

La difesa dei beni comuni europei non dipende...

In Italia la Lega (il vice ministro Matteo Salvini) e il M5S (il sottosegretario Stefano Buffagni) si sono scandalizzati che un italiano, Sandro Gozi, sia stato nominato Consigliere per la politica...

Read more

la candidata alla presidenza della Commissione Europea Ursula Von der Leyen

Qualcosa di sbagliato nella giusta svolta rosa...

L’unione Europea talvolta predica valori che pratica male, è questo il caso del gender balance. In sessantuno anni di storia alla guida della Commissione Europea si sono avvicendati...

Read more

Roma 25 marzo 2017. Manifestazione Marcia per l'Europa

L'euro e l'unificazione politica

1. Introduzione L’euro è giunto al suo ventesimo anno di vita, superando la crisi dei debiti sovrani di un’ intensità simile a quella della Grande Depressione degli anni...

Read more

Locandina II giornata di studi federalisti Giacomo Croce Bermondi

Genova: 100 studenti a scuola di UE in vista...

Venerdì 29 Marzo, ore 9-17, Genova, Via Balbi 5, Palazzo dell’Università, Aula della Meridiana, 2° piano 100 ragazzi dei licei genovesi e del Dipartimento di Scienze...

Read more

Fridays for future a Genova il 15 marzo 2019

Le contraddizioni di una politica ambientale...

La proposta di importanti e noti economisti americani, pubblicata dal Wall Street Journal del 17 gennaio, riportata in altra sezione di questa Rivista, è, per molti versi, speculare alla...

Read more

by Obier Manifestazione dei gilet gialli a Vaugine à Vesoul (Haute-Saône) - Licenza CC BY-SA 4.0

Protesta sociale e democrazia nella UE

Le proteste pacifiche sono legittime. I politici hanno il dovere di ascoltare e rispondere, ma le recenti rivolte sociali in Europa hanno radici profonde. Sono la conseguenza della incapacità...

Read more

Giuseppe Conte e Antonio Tajani

Gli insulti a Conte indeboliscono l'Italia, ma...

Se un leader politico di un altro paese europeo attacca il presidente del consiglio italiano insulta tutti gli italiani o almeno i milioni di italiani che con il loro voto hanno fatto nascere il...

Read more

La plenaria della COP 24

La Conferenza ONU sul clima (COP 24) si è...

La COP 24 per il contrasto ai Cambiamenti Climatici (3-14 dicembre 2018) – che si è tenuta, in Polonia, a Katawice - ha coinvolto 200 Paesi con l’obiettivo di dare efficace...

Read more

Di Martin Falbisoner - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=63228874

L'écrivain vénitien Roberto Ferrucci estime, dans une tribune publiée sur “Le Monde”, que "Venise coule parce que ses habitants n'ont pas su empècher la forte crue qui submerge la ville. Il n'y a que le reste du monde qui pourra sauver Venise.  Il faut une organisation supranationale composée de personnes compétentes et très expérimentées."

Le désastre de Venice, tout comme celui de Matera, démontre que la sauvegarde des patrimoines culturels communs doit ètre confiée à des administrations de tutelle européennes et non pas aux seuls pays hòtes.

Da una foto di Di Martin Falbisoner - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=63228874

Lo scrittore veneziano Roberto Ferrucci in un articolo su Le Monde conclude un reportage sui disastri dell’acqua alta a Venezia con le seguenti parole:  “Venezia la può salvare soltanto il resto del mondo. Una sovrastruttura internazionale composta da gente competente e capacissima"

Il disastro di Venezia, come quello di Matera, dimostra che la tutela dei patrimoni culturali comuni va affidata a strutture di salvaguardia europee e non ai soli paesi ospitanti. 

Campagna di informazione sull'Europa  - infografica su Salvini

Le cancellerie di tutta Europa, tranne quella ungherese, stanno salutando con sollievo il nuovo governo giallo rosso guidato da Giuseppi Conte (così chiamato da Trump dal suo profilo twitter) e sostenuto da M5S, PD e Leu.

Il segretario del PD Nicola Zingaretti ha chiesto, sin dall'inizio delle difficili trattative con il M5S, discontinuità rispetto al governo precedente. Discontinuità che non ha avuto sul nome del presidente del Consiglio ma l'ha ottenuta su due punti del programma che sono di fondamentale importanza per il nostro futuro: l'Europa e i cambiamenti climatici (1).

Fridays for future a Genova - foto di Alessio Verardo

Il giorno in cui gli eurodeputati del M5S hanno votato e scelto come presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno fatto una scelta di campo e compiuto una rottura nei confronti dei compagni inglesi dell’Ukip, che ora si chiama Brexit Party, con i quali hanno condiviso i banchi al Parlamento europeo nella scorsa legislatura e nei confronti della Lega alleato di governo in Italia. Sia il Brexit Party, guidato da Nigel Farage, che la Lega hanno votato contro l’elezione della von der Leyen. Una scelta di campo tra chi pensa che il governo dei problemi si giochi almeno a livello continentale e chi invece ritiene che la sovranità la si possa esercitare a livello nazionale con il solito ritornello, comodo quanto inattuale, “riprendiamoci la sovranità”.

Collage di foto con Kirill Petrenko, Eike Schmidt, Enrico Letta, Dominique Meyer, Alexander Pereira, Gabriele Finaldi, Sandro Gozi e Fabiola Gianotti

In Italia la Lega (il vice ministro Matteo Salvini) e il M5S (il sottosegretario Stefano Buffagni) si sono scandalizzati che un italiano, Sandro Gozi, sia stato nominato Consigliere per la politica europea nel governo francese usando termini come "fa gli interessi francesi" e "vomitevole" !

Ricordiamo che è ormai consolidata e meritevole abitudine affidare la responsabilità della direzione di istituzioni che si occupano di beni comuni europei, quali l'arte, la cultura e la ricerca scientifica alle persone che si ritengono più qualificate e competenti indipendentemente dalla provenienza nazionale della persona.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing-list per ricevere gli ultimi articoli direttamente nella tua mail!

Eventi

MobilitAzioni

  

 

europea - parlano i fatti 

fermiamolafebbredelpianeta

 

unpa campaign

 

neawdealbee

 

 

Europa in onda

Europa in onda